Frodi alimentari

Martedì
22 maggio 2018
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
CIBO SICURO NELL’AGROALIMENTARE: SEQUESTRATI 1.774 LITRI DI APERITIVI ALCOLICI E LIQUORI EVOCANTI MARCHI DI QUALITA’, PDF Stampa E-mail
Giovedì 08 Febbraio 2018 08:32  |   Scritto da Redazione
CIBO SICURO NELL’AGROALIMENTARE: SEQUESTRATI 1.774 LITRI DI APERITIVI ALCOLICI E LIQUORI  EVOCANTI MARCHI DI QUALITA’, 5 QUINTALI DI PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI E 4.950 UOVA  PRIVE  DI RINTRACCIABILITÀ,  RISCONTRATE IRREGOLARITA’ AMMINISTRATIVE NEI SETTORI DELLA MACELLAZIONE E DELLA LAVORAZIONI DELLE CARNI. 
 
CONTROLLI A LARGO RAGGIO,  DEI MILITARI DEL COMANDO CARABINIERI POLITICHE AGRICOLE E ALIMENTARI– REPARTI CARABINIERI TUTELA AGROALIMENTARE TORINO E SALERNO - FINALIZZATI AL CONTRASTO DELLE ILLEGALITÀ NEL COMPARTO AGROALIMENTARE,  A TUTELA DEL CONSUMATORE E DEGLI OPERATORI DI SETTORE
 
 A seguito di controlli finalizzati al contrasto delle illegalità nel comparto agroalimentare, militari dei  reparti speciali di Torino e Salerno  conseguivano i seguenti risultati:
nel settore della macellazione e  della lavorazione delle carni, all’interno di salumifici e aziende agricole, in provincia di Biella e Cuneo,  riscontravano irregolarità amministrative, per 10.000 euro, riconducibili alla mancanza di autorizzazioni da parte dei consorzi di tutela;
in provincia di Caserta  e Salerno, sequestrati 5 quintali di prodotti ortofrutticoli e 4.950 uova per carenza di elementi utili per risalire alla provenienza del prodotto; 
Inoltre, sequestrate:
in provincia di Napoli , 4.560 bottiglie contenenti aperitivi alcolici, per complessivi 1.254 litri, con etichette esclusivamente in lingua polacca e, quindi, per la mancanza d’informazioni a tutela del consumatore;
ad Amalfi (SA), sequestrate 1.774 bottiglie contenenti limoncello e 346 vasi di babà in liquore di limone, per 520 litri complessivi, con etichette riportanti indebitamente evocazione ai limoni della Costa d’Amalfi IGP mentre, in realtà, erano stati utilizzato limoni comuni.
Venivano contestate sanzioni per circa 11.000 euro. 
Prosegue l’attività preventiva dell’Arma a salvaguardia della sicurezza degli italiani.
 
 

Aggiungi commento

Nello scrivere il tuo commento, ti preghiamo di mantenere un atteggiamento civile ed educato e di rispettare le regole delle netiquette, evitando commenti provocatori, insulti, volgarità e spam.
Tutti i commenti che contravengono a queste regole verranno immediatamente rimossi.

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner