Frodi alimentari

sabato
18 novembre 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Ultime notizie
Richiamata farina di mais marano e rostrato rosso farina di mais arcenero PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Novembre 2017 13:23  |  Scritto da Redazione
Marchio: azienda agricola eredi franco vitali s.s.
 
Denominazione: farina di mais marano e rostrato rosso farina di mais arcenero 
 
Motivo della segnalazione: Rischio chimico
 
Data pubblicazione: 14 novembre 2017
 

 
Roma: sequestrato un deposito alimentare abusivo PDF Stampa E-mail
Venerdì 10 Novembre 2017 19:44  |  Scritto da Redazione
I Carabinieri del NAS di Roma, nell’ambito dei controlli sulla filiera di importazione e distribuzione di prodotti etnici, hanno eseguito un’ispezione presso un deposito all’ingrosso della capitale. Nel corso degli accertamenti i militari rilevavano che l’intera struttura, di oltre 200 mq e contenente oltre 55.000 confezioni di varie tipologie di alimenti (liquori, birra, vino, tonno in scatola etc.), era sprovvista di autorizzazione. Il deposito e la merce in esso contenuta sono stati posti preventivamente sotto sequestro, per un valore totale di oltre 500.000 euro.
 
Al fine di tutelare la salute del consumatore, le procedure autorizzative previste dal legislatore per il comparto alimentare sono molto rigide e non possono essere disattese, in quanto propedeutiche ai successivi controlli da parte degli organi preposti.  

 
Controlli in diversi settori del comparto alimentare PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Novembre 2017 19:25  |  Scritto da Redazione
I militari dei NAS sono stati impegnati in una serie di controlli in diversi settori del comparto alimentare, sia a tutela della genuinità e qualità dei prodotti di origine che della loro salubrità e sicurezza.
 
Il NAS di Firenze, nell’ambito di un’attività ispettiva volta alla tutela delle indicazioni geografiche tipiche, ha eseguito un controllo presso un distributore all’ingrosso e dettaglio della provincia di Firenze. Nel corso dell’ispezione l’attenzione dei militari si focalizzava sul prezzo di vendita di alcune bottiglie di vino, notevolmente inferiore rispetto alle caratteristiche di pregio indicate in etichetta.  Gli accertamenti del NAS hanno determinato il sequestro cautelativo sanitario di 4.704 bottiglie di vino, delle quali ben 2.316 a denominazione IGT, per un valore commerciale di 20.000 euro.
 
Anche le analisi chimiche di laboratorio sono uno strumento utile a supportare le attività di controllo dei NAS. Ad esempio, sempre i Carabinieri del NAS fiorentino hanno denunciato un commerciante della provincia di Arezzo per frode in commercio, per aver venduto miele di qualità inferiore al dichiarato. Le analisi di laboratorio hanno permesso di appurare la presenza di polline millefiori, dal valore commerciale nettamente inferiore rispetto a quello di “acacia”, come in realtà indicato in etichetta. Gli accertamenti hanno portato inoltre al sequestro di oltre 21.000 kg di miele, del valore di 300.000 euro.
 
Il NAS di Parma ha segnalato all’Autorità Giudiziaria il titolare di una ditta di prosciutti emiliana. L’uomo, infatti, deteneva quasi 2.500 prosciutti in cattivo stato di conservazione insudiciati e invasi da parassiti. Gli alimenti, del valore di 350.000 euro, sono stati sequestrati prima che venissero distribuiti al commercio.
 
Anche il NAS di Sassari ha individuato due situazioni illecite. In un caso è stata denunciata la proprietaria di una pizzeria per aver congelato abusivamente alimenti senza la corretta procedura, mentre nell’altro, invece, è stato segnalato all’A.G. il responsabile di un’azienda agricola della provincia di Sassari per aver messo in vendita oltre 290 forme di formaggio e 135 confezioni di yogurt/creme, indicandoli come di propria produzione sebbene fossero provenienti da altri stabilimenti.
 
I Carabinieri del NAS di Pescara, insieme al personale del locale Ispettorato Centrale Repressioni Frodi, sono stati impegnati in diversi controlli nel settore oleario, procedendo a comminare sanzioni per aver per aver mantenuto in funzione opifici strutturalmente inadeguati e aver omesso di adeguare le procedure aziendali per la tracciabilità.

 
NAS Roma, maxi sequestro di falso vino “Montepulciano D’Abruzzo DOC” PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Novembre 2017 19:23  |  Scritto da Redazione
I Carabinieri del NAS di Roma, nell’ambito dei controlli stagionali sulla campagna di vinificazione 2017, finalizzati al contrasto della contraffazione e sofisticazione nel settore vitivinicolo, hanno eseguito un’ispezione presso uno stabilimento dell’agro romano, nel corso della quale hanno effettuato il campionamento di vino dichiarato in etichetta “Montepulciano D’Abruzzo DOC” annata 2016. Le successive risultanze analitiche hanno permesso di accertare che il prodotto non aveva le caratteristiche del pregiato vino a denominazione di origine e, pertanto, i militari hanno posto sotto sequestro circa 300 ettolitri di prodotto vinoso, per un valore di circa 30 mila euro, pronto per essere commercializzato. Il titolare della cantina è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per frode in commercio.
 
I NAS ricordano ai consumatori di leggere attentamente l’etichetta, verificando in modo particolare la presenza di alcune indicazione obbligatorie per i vini di qualità quali: nome della regione di provenienza, denominazione, annata, categoria (IGT, DOC, DOP e DOCG), imbottigliatore, volume nominale, titolo alcolometrico, lotto di produzione, fascetta di sicurezza con sigillo di Stato (solo per DOC e DOCG) a chiusura della bottiglia.

 
5 arresti per truffa ai danni di enti pubblici, frode nelle pubbliche forniture di generi alimentari PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Novembre 2017 21:38  |  Scritto da Redazione
Nella mattinata odierna, in provincia di Pistoia, i Carabinieri del NAS di Firenze, coadiuvati da militari del Comando Provinciale, a conclusione di un’articolata attività d’indagine – coordinata dal Procuratore della Repubblica di Pistoia, Dott. Paolo Canessa e dal Sostituto, Dott. Claudio Curreli, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposti dal GIP del Tribunale di Pistoia, Dott.ssa Maria Elena Mele, nei confronti degli appartenenti di un’associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni di Enti Pubblici, frode nelle pubbliche forniture, commercio di sostanze alimentari nocive e falso, composta da 4 responsabili di una nota azienda pistoiese operante nel settore del commercio delle carni e dal loro commercialista.
 
Le indagini, avviate nel gennaio 2016, hanno consentito di accertare che gli indagati hanno realizzato, da diversi anni, un illecito arricchimento, attraverso l’aggiudicazione di appalti pubblici (solo nell’anno 2016 per circa 6 milioni di euro) in forniture alimentari alla Pubblica Amministrazione (principalmente mense ospedaliere, scolastiche e militari) ottenuti con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per poi procedere ad una sistematica violazione dei capitolati d’oneri, fornendo alimenti non corrispondenti a quelli previsti. In particolare è stata accertata la fornitura di carni:
 
con tagli anatomici qualitativamente inferiori rispetto a quelli ordinati dalle stazioni appaltanti;
con data di scadenza, anche per carni suine, bovine e salumi, c.d. prolungata rispetto a quella originaria immessa dalla ditta produttrice, sottoponendo così l’alimento a pericoli sanitari;
sottoposte a diversi e continui processi di congelamento e scongelamento, in relazione alle esigenze della propria azienda;
già respinte da altre stazioni appaltanti in quanto non conformi (es. carne respinta al mittente poiché esalante cattivo odore e destinata poi, previa illecita lavorazione, ad altra stazione appaltante);
materialmente diverse da quelle ordinate ed indicate nel DDT di consegna (es. materiale consegna di pollo indicato come tacchino nel documento di trasporto).
Per portare a termine il disegno criminoso, gli indagati hanno commesso numerose violazioni di ordine amministrativo-sanitario e la falsificazione di etichette e documenti di trasporto.
 
Nell’inchiesta sono coinvolte, a vario titolo, ulteriori 19 persone (commercianti, personale preposto alla ricezione delle merci, militari e veterinari ASL) le quali hanno agevolato i componenti dell’associazione nell’esecuzione del disegno criminoso, in particolare con comportamenti omissivi o conniventi.
 
Nel corso delle indagini è stata sequestrata oltre mezza tonnellata di carne non conforme, destinata alle fasce più deboli della popolazione (bambini e degenti di strutture ospedaliere) e sono state accertate irregolarità nelle forniture di derrate alimentari presso le mense di n. 30 enti civili (scuole e ospedali ubicati nelle regioni Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Toscana) e n. 13 strutture militari dell’Esercito Italiano e dell’Aeronautica Militare, due delle quali ubicate all’estero, la missione militare Joint Task Force Lebanon – Sector West in Libano e la Base Militare Italiana di supporto in Gibuti.

 
NAS chiuse due aziende e sequestrati 1600 kg di alimenti bio PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Novembre 2017 21:35  |  Scritto da Redazione
Continuano senza sosta i controlli al settore alimentare: i Carabinieri del NAS di Bologna, nel corso di un’ispezione ad uno stabilimento della provincia di Ferrara, hanno sottoposto a sequestro sanitario oltre 1600 kg di farine di farro e lupino asseritamente dichiarate di produzione biologica - per un valore di circa 5 mila euro - prive del termine minimo di conservazione e di ignota provenienza per mancanza di documentazione atta a garantirne la tracciabilità. Per le condotte illecite i militari sanzionavano il responsabile per 2 mila euro.
 
Il NAS di Latina ha provveduto invece a sospendere l’attività di due laboratori di confezionamento di conserve e imbottigliamento di olio di oliva per mancanza dei requisiti igienico-sanitari e strutturali dei locali di lavorazione, preparazione e deposito dei semilavorati. Le aziende rimarranno chiuse fino al ripristino delle condizioni di legge.

 


<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner