Frodi alimentari

sabato
18 novembre 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Rubrica
Decalogo su come comportarsi nei viaggi esotici PDF Stampa E-mail
Mercoledì 26 Giugno 2013 20:49  |  Scritto da Redazione
Un piccolo decalogo stilato da Marco Terlizzi della Top Sardine e Top Caribe per frodialimentari e consumerismo.



 
“Il ricettario degli avanzi…come risparmiare dopo la Pasqua” PDF Stampa E-mail
Martedì 02 Aprile 2013 13:51  |  Scritto da Redazione
Da MDC e Frodialimentari ricette e consigli pratici per evitare e non sprecare gli avanzi delle festività
Come sempre dopo le feste nelle dispense delle famiglie sono rimasti molti avanzi. Finita la Pasqua ci ritroviamo con delle fette di colomba avanzata, uova di cioccolata aperte e nascoste dai golosi, ma anche materie prime stipate in frigo nella utopia di poterle utilizzare. E invece sono tante le ricette con cui è possibile reinventare pietanze da far consumate ai nostri familiari e amici. Il Movimento Difesa del Cittadino e la testata giornalistica online Frodialimentari hanno realizzato un mini ricettario dal titolo “.
Nel ricettario troverete come consumare ed inventare nuovi piatti con la carne avanzata, oppure creare dei timballi con la pasta al forno o ancora tanti dolci e prelibatezze da fare con le uova di cioccolato, da poter offrire ai vostri ospiti nei prossimi giorni.
Per evitare di avere avanzi e risparmiare facendo la spesa, basta poco. MDC e Frodialimentari vi propongono 5 semplici consigli: acquistare prodotti di stagione; non disdegnare tagli di carne di seconda qualità; scegliere formaggi e salumi al banco, evitando quelli confezionati che costano di più, preferire i prodotti della filiera corta e recarsi al mercato nella tarda mattinata.. è vero che si trova meno scelta ma i proprietari dei banchi vendono a prezzo più basso.
 
La guida è disponibile sul sito www.difesadelcittadino.it e www.frodialimentari.it

per scaricare più velocemente cliccare qui
 

 
Pasqua tra tradizione, gastronomia e risparmio Il ricettario di MDC e Frodialimentari.it per realizzare in casa i prodotti tipici della festività PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Marzo 2013 17:37  |  Scritto da Redazione

 In occasione delle festività pasquali, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) e la testata onlineFrodialimentari.it hanno elaborato una mini guida per il consumatore dedicata alle ricette tipiche della tradizione. “Pasqua tra tradizione, gastronomia e risparmio”, questo il titolo del ricettario perché non si rinunci ai piatti tipici della tradizione pur prestando attenzione al portafoglio.Secondo le prime stime, quest’anno i festeggiamenti saranno all’insegna dell’austerità. Molti gli italiani che rinunceranno al pranzo al ristorante la domenica di Pasqua e alla consueta gita fuori portadel lunedì dell’angelo per riunirsi invece in famiglia. La crisi determinerà inoltre una drasticacontrazione del carrello della spesa: uova di cioccolato, colombe e dolci tipici saranno acquistati con poca frequenza rispetto agli anni precedenti e riservati solo ai più piccini. Secondo uno studio della Cia infatti si prevede una flessione del 7% dei consumi alimentari rispetto al 2012, con una spesa che non supererà i 2 miliardi di euro. a guida è stata pensata come un utile strumento per i consumatori in tempo di crisi per realizzare in casa i prodotti tipici della gastronomia pasquale italiana, attraverso ricette facili ed economiche egrazie all’utilizzo di ingredienti semplici da trovare e non eccessivamente costosi.alla guida emerge una tradizione culinaria italiana preziosa e ricca di tipicità regionali che nel tempo si sono diffuse a livello nazionale, diventando simboli permanenti della festività Pasquale in tutta Italia, dalla colomba tipica del nord alla pastiera napoletana. Tante idee anche per decorare la tavola con ingredienti e coloranti naturali, un buon modo per far divertire i bambini e risparmiare non rinunciando alla qualità e imparando a sfruttare le potenzialità degli alimenti che abbiamo in casa.  La guida “Pasqua tra tradizione, gastronomia e risparmio”, è disponibile sul sitowww.difesadelcittadino.it e www.frodialimentari.it, storia, ricette e tante idee per dimenticare la crisi e sperimentarsi in cucina. E per non rinunciare alla sicurezza e alla qualità MDC e Frodialimentari.it ricordano il manuale “A Pasqua la tradizione è in tavola… con consapevolezza e gusto”, tanti consigli sulle etichette, le materie prime e i prezzi dei prodotti tipici pasquali.

 

Per scaricare la Guida Cliccare qui 


 
San Valentino a Prova di... crisi PDF Stampa E-mail
Lunedì 04 Febbraio 2013 17:33  |  Scritto da Redazione

 San Valentino festa degli innamorati.

Giornata in cui la fa da padrone  la passione, le sensazioni, le emozioni. Dove tutto è possibile dove tutto è visto con le lenti a cuoricino o rosa.
Ma non solo … può infatti rappresentare un momento di stress acuto.. cosa si regala? Fiori, cioccolatini, damanti?... no forse meglio una bella cenetta a lune di candela o un meraviglioso week end?
Ardua decisione…soprattutto per chi deve fare i conti con il proprio portafoglio!
Quindi perché non tornare alle vecchie e sane abitudini delle nostre madri o nonne? Quali?  Semplice quelle in cui bastava in pensiero e non era necessario misurare l’affetto con il valore del regalo.
Di seguito alcune piccole regole e suggerimenti su come passare un San Valentino a prova di crisi.
Tanti suggerimenti per preparare una cenetta romantica a casa.. con poco sforzo, poco pesante per il vostro conto e il massimo risultato
Organizzare un viaggio romantico senza per forza dover andare  a Parigi..
Creare un regalo di impatto senza per forza dover regalare un diamante di 10 carati.
Abbiamo una piccola guida per un San Valentino a prova di crisi dove sono stati elencati tutti i possibili escamotage... con un occhio particolare alla cucina... aspettiamo i vostri commenti

 
4 chiacchiere per carnevale PDF Stampa E-mail
Sabato 26 Gennaio 2013 21:47  |  Scritto da Redazione

      Come tutti gli anni … non sarà Carnevale senza le tanto amate chiacchiere. Curiosiamo tra le origini del tipico dolce tradizionale dai tanti nomi, quante sono le regioni italiane.

 
Quelle che noi chiamiamo chiacchiere, ormai immancabili delizie, in altre regioni italiane sono conosciute sotto il nome di frappe, bugie, cenci, galani, lattughe, grostoli, e chi più né sa più ne dica … fatto sta che da nord a sud rimangono una specialità gastronomica, molto ricercata in questo periodo, che portano alto il nome del Carnevale. 
Piccoli e grandi amano sgranocchiare questi dolcetti friabili e sfiziosi, di cui si abbuffavano già gli antichi romani.  Erano proprio loro, infatti, che per festeggiare i Saturnali (festività corrispondenti all’odierno carnevale) preparavano proprio questi dolci fritti nel grasso di maiale, le frictilia, che venivano distribuite alla folla durante i festeggiamenti. Un impasto semplicissimo a base di farina, zucchero e uova, rendeva molte veloce il processo di preparazione e permetteva di distribuire frictilia a tutti quanti si riversavano per strada per mangiarne gratuitamente. Ovviamente quello che noi abbiamo conservato dell’antica tradizione romana è soltanto la ricetta, e il metodo di cottura, per il resto, nulla! 
Nonostante sia trascorso pochissimo tempo dall’ultimo panettone, in vista dei festeggiamenti del Carnevale, che si avvicinano, cuochi, pasticcieri, mamme, nonne, zie,.. si stanno già cimentando nelle prime ‘sfornate’ di chiacchiere che regalano una piacevole e allegra atmosfera. C’è chi alla ricetta tradizionale aggiunge del marsala, chi del liquore, o del vino bianco o ancora dell’anice, oppure acquavite, insomma, ognuno, nel corso del tempo ha personalizzato in qualche le proprie chiacchiere per renderle ancora più speciali e saporite. 
Noi vi proponiamo, intanto, una ricetta classica e gustosa che speriamo sia gradita! 
Farina       400 g              Sale 1 pizzico                                                                                                                                                                                               
Uova         3                     Limone ½ scorza grattugiata
Zucchero  50g                 Olio e Zucchero a velo q.b.
Burro        50g
Mescolare le uova con lo zucchero, aggiungere il burro fuso, la scorza, poi la farina e il pizzico di sale fino ad ottenere un impasto abbastanza elastico.                                                                               Stenderlo sottile e tagliare dei rettangoli con un tagliapasta rigato.  Friggere in olio di semi caldo, asciugare su carta assorbente e spolverare di zucchero a velo.Non resta che mettervi a fornelli! Attendiamo notizie delle vostre chiacchiere!
 
 
 

 
Frodialimentari ed MDC presentano il ricettario degli avanzi PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Gennaio 2013 10:11  |  Scritto da Redazione

 Dalla Collaborazione della Testata Giornalistica Frodialimentari  del Dipartimento sicurezza alimentare del Movimento Difesa del Cittadino"  è online oggi e scaricabile su entrambi i siti il Ricettario degli Avanzi : Guida al ri-uso del cibo per risparmiare

Autori: Prof. Anna Zollo Direttore Editoriale Frodialimentari.it Dott.ssa Silvia Biasotto Dipartimento
Nazionale Sicurezza Alimentare MDC
per scaricare clicca qui
Comunicato stampa
MDC E LA TESTATA ONLINE FRODIALIMENTARI.IT
PRESENTANO
"IL RICETTARIO DEGLI AVANZI"


Nel mondo si spreca più di 1/3 del cibo che viene prodotto e le feste
natalizie rappresentano uno dei momenti più critici. 
Per sensibilizzare famiglie e consumatori alla corretta utilizzazione
del cibo ed alla riduzione dello sprechi il Dipartimento Sicurezza
alimentare del Movimento Difesa del Cittadino e la testata on line
Frodialimentari.it hanno realizzato un breve ricettario per aiutare a
riutilizzare al meglio i tanti avanzi delle festività natalizie appena
concluse.

E? stimato che i consumatori e supermercati europei, gettino ogni anno
il 50% di alimenti ancora commestibili e sani, che potrebbero essere
destinati ai 79 milioni di europei che vivono sotto la soglia di
povertà e agli oltre 16 milioni che si alimentano con l'aiuto delle
istituzioni caritatevoli. Secondo la Commissione Europea le famiglie
sono responsabili di ben il 42% dei rifiuti alimentari. Il 60% dei
quali è evitabile.

L?anno appena concluso sarà ricordato come quello dell?austerity. La
crisi economica ha colpito anche il comparto alimentare.

I dati Istat del Novembre 2012 evidenziano un aumento generalizzato
dei prezzi del 5,5% sulla frutta, del 2,5% sulla carne e del 6,4%
sulle uova. In molte famiglie per necessità o anche per divertimento
si reinventa il cibo da mettere in tavola.

Il ?Ricettario degli avanzi? è un'idea per tutti i consumatori che
vogliono sperimentarsi in cucina avvalendosi di indicazioni utili e
semplici per mangiare con gusto ed evitare l'inevitabile spreco che
spesso le festività comportano.



D.Natasha Turano
Comunicazione e Ufficio Stampa
Movimento Difesa del Cittadino (MDC)
Via Quintino Sella, 41 00187 Roma
tel. 06/4881891 int. 209 - 327/6183420 - fax 06/42013163

 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

 


 


<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner