Frodi alimentari

domenica
1 febbraio 2015
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Frodi
Puglia maxi sequestro da parte del Corpo forestale di alimenti senza etichette e in cattivo stato di conservazione PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Febbraio 2013 22:50  |  Scritto da Redazione

 Gli uomini  del NIPAF e del Corpo Forestale dello Stato, in collaborazione con gli uomini dei comandi di stazione di Foggia, di Mattinata e di Ascoli Satriano, hanno sequestrato presso una nota azienda conserviera ( di cui non è stato reso noto il nome) prodotti alimentari scaduti e privi di etichetta.In tutto i militari hanno ritirato oltre 251mila kg di diversi prodotti fra cui 36mila confezioni di barattoli di conserve, contenenti pomodorini, carciofi sottolio, melanzane, olive, cetriolini, cipolline, funghi, marmellate e frutta sciroppata.

Il corpo forestale ha inoltre iscontrato, accatastati sul piazzale antistante l'azienda, oltre 400 fusti in plastica con capacità superiore ai 200 litri, contenenti pomodori, capperi, olive ed altri prodotti di vario genere fortemente alterati. E poi ancora, cassoni in plastica, fusti in metallo, rifiuti carbonizzati, scarti da demolizione e vecchi pneumatici. Rinvenuti anche rifiuti pericolosi come bottiglie di cloroformio e nitrobenzene,
 
Sequestrato merce in un ristorante di padova PDF Stampa E-mail
Domenica 10 Febbraio 2013 21:16  |  Scritto da Redazione

 I militari dei Nas di Padova hanno sequestrato circa un quintale di alimenti scaduti. Luogo del sequestro   è il ristorante Gustò di corso Stati Uniti. I militari del nucleo anti sofisticazione hanno trovato würstel, piadine, sugo di carne, brioche e hamburger con la data di scadenza non regolare. il sequestro è stato contestato dal legale rappresentate della struttura che ha affermato che «Il cibo non era scaduto» sottolinea Gabriella Chimento, legale rappresentante, «i carabinieri del Nas hanno fatto un normale controllo e hanno rilevato un difetto nell’etichettatura dei prodotti. In sostanza c’erano alcuni pacchi di würstel in cui la data di scadenza era antecedente a quella di confezionamento. Dunque si tratta di un chiaro errore di etichettatura. Gli alimenti sono sono ancora qui da noi e sono a disposizione dell’Usl nel momento in cui i tecnici verranno a fare i prelievi e le verifiche. 

per elggere tutto l'articolo http://mattinopadova.gelocal.it
 
Sequestri di generi alimentari presso Discount nel caseretano PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Febbraio 2013 21:56  |  Scritto da Redazione

 A Maddaloni all’interno in due discount  i Militari dei NAS hanno sequestrato alimenti non conservati in  modo conforme; al  Dico  i Nas  hanno posto sotto sequestro 50 chili di carne e biscotti, mentre all’interno dell’Md discount hanno sequestrato  45 chili tra carni e prodotti lattiero caseari.

A Mignano Montelungo infine, il laboratorio di lavorazione carni di un supermercato attivato senza comunicazione all’autorità sanitaria è stato chiuso con 500 chili di prodotti sequestrati oltre alla struttura, del valore di circa 200 mila euro.

 
Caso di intossicazione a Venezia PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Febbraio 2013 21:48  |  Scritto da Redazione

 Una donna  di Venezia,si intossica mangiando del pece acquistato presso un esercizio commerciale (COOP). Avvertiti i sintomi si è recata presso un presidio ospedaliero( cos come si legge dal Il Gazzettino e da Leggo.it) Ricevute le prime cure, la donna,   ha contattato il servizio clienti. «In un primo momento si è minimizzato il problema - riferisce l'avvocato Luca Pavanetto, cui la signora si è rivolta -, evitando di fornire tutte le spiegazioni del caso. La stessa Coop, però, si è messa in moto per allertare tutti i soci che avevano acquistato le vaschette di pesce in questione. Non è dato sapere se è stato possibile contattare tutti i possibili acquirenti». Le condizioni della donna sono in via di accertamento. 

Alla sede centrale della Coop viene spiegato cos'è accaduto. «Si tratta di confezioni di tonno "pinna gialla" e pesce spada della "Ricardo Fuentes", che è una delle più importanti in Europa in questo settore - assicurano -. È stata la stessa donna ad essersi accorta del problema che si era riscontrato in un lotto. A quel punto è scattata l'allerta con avvisi posti nel negozio».
La Fuentes si è assunta formale responsabilità. «Ci dispiace di quello che è accaduto - dicono ancora alla Coop - Da parte nostra ci siamo attivati subito. Ci risulta che quello della signora, già contattata dal nostro servizio clienti, sia l'unico caso».
 
Sequestro di vino ad Alessandria PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Febbraio 2013 21:31  |  Scritto da Redazione

I NAS Carabinieri di Alessandria hanno sequestrato 10mila litri di vino (rosso e bianco), dai quali sono stati prelevati campioni avviati ai competenti laboratori per le analisi, per verificare se fosse in atto una frode in commercio. L’imprenditore è stato segnalato alle Autorità Amministrative e Sanitarie per le violazioni connesse all’irregolare produzione, che comportano sanzioni amministrative sino a 10mila euro e lapotenziale  distruzione dei prodotti sequestrati. Il valore della struttura chiusa e del vino sequestrato ammonta ad oltre 70mila euro

 
Una su cinque è irregolare: questa la fotografia fatta dal corpo forestale dello stato alle macellerie in Umbria PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Febbraio 2013 18:19  |  Scritto da Redazione

 Sono state  ben 231 le macellerie controllate di queste 48 aziende (il 21 per cento del totale)  sono riusultate irregolari per  ben 170 mila euro le sanzioni elevate nell'ambito dell'operazione portata avanto dal cfs umbro.

 Le irregolarità contestate  sono relative all' etichettatura e tracciabilità della carne bovina in vendita
 


<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 Succ. > Fine >>

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner