Frodi alimentari

domenica
1 marzo 2015
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Frodi
Settore ittico sequestri nel Leccese PDF Stampa E-mail
Venerdì 22 Febbraio 2013 12:09  |  Scritto da Redazione

 La Caoitaneria di porto di Gallipoli ha svolto numerose attività tese contrasto nelkla filiera ittica; fra le diverse operazioni portate avanti vi sono:

un sequestro presso un ristoratore che proponeva ai propri clienti “tonno pinna gialla” per “tonno rosso”, prodotto ittico, quest’ultimo di maggior pregio, perpetrando una frode commerciale 

Inoltre in collaborazione  con il  personale della Polizia Municipale, ha  individuato due venditori ambulanti che, oltre ad esercitare abusivamente,    commercializzavano prodotto ittico di taglia inferiore alla minima consentita per legge
 
Caserta chiude uno dei più grandi allevamenti di Bufale... per cattive condizioni igieniche PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Febbraio 2013 22:04  |  Scritto da Redazione

 Il Nucleo di Polizia ambientale della Capitaneria di Porto di Napoli e degli uffici locali marittimi di Castel Volturno e Mondragone insieme ai veterinari dell’Asl e ai tecnici dell’Arpac, con una operazione congiunta, hanno posto sotto sequestro azienda Baroni di Villa Literno. Il Motivo è nelle cattive condizioni igieniche in cui era tenuto l'allevamento di ben 200 bufale. Numerose le infrazioni riscontrate:

  •  mancanza di verifiche sull’acqua utilizzata per abbeverare gli animali
  • cattiva gestione degli escrementi degli animali che venivano conferiti in un fosso adiacente all’azienda, definito il “lagone aziendale”. I militari hanno evidenziato come   in molti punti del sistema di smaltimento  gli escrementi fuoriuscivano finendo in un fosso interrato e di qui, tramite una condotta, nel Lago Patria che poi sfociava in mare.
  • presenza di case abusive e discariche abusive
 
Benevento sequestrati 150 kg di pesce PDF Stampa E-mail
Sabato 16 Febbraio 2013 17:14  |  Scritto da Redazione

 Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Benevento in collaborazione con il  personale veterinario della locale Unità Operativa di Benevento ed ai Tecnici della Prevenzione del Servizio SIAN dell’ASL BN 1,  hanno effettuato una serie di interventi presso i mercati rionali del capoluogo sannita, per accertamenti nell’ambito della somministrazione di frutta, ortaggi e prodotti ittici.

 

L'operazione ha comportato il sequestro di circa 150 kg di prodotti ittici,in due distinti esercizi, di prodotti ittici in pessimo stato di conservazione, in quanto i medesimi erano gravemente maleodoranti, in parte marci, esposti agli agenti atmosferici ed in condizioni di temperature inidonee. Non vi era, inoltre, alcuna documentazione di sorta comprovante la tracciabilità degli alimenti, dei quali, quindi, non si era in grado di valutare alcuna provenienza, né la eventuale tossicità.

Emergeva, peraltro, che uno degli esercizi praticava la vendita in maniera completamente abusiva, mentre l’altro palesava carenze autorizzative.

 

Il pesce sequestrato è stato immediatamente distrutto
 
Cossato sequestrati 85 Kg di alimenti PDF Stampa E-mail
Venerdì 15 Febbraio 2013 11:07  |  Scritto da Redazione

 I Nas  di Cossano hanno sequestrato  circa 85 chili di derrate alimentari sequestrate durante i controlli presso un bar-trattoria e un circolo. I militari sono intervenuti dopo aver ricevuto segnalazioni da alcuni clienti che segnalavano la cattiva conservazione degli alimenti serviti in tavola.

 Nei freezer del bar-trattoria sono stati trovati diversi contenitori di sugo non congelato secondo le modalità prescritte dalla legge ovvero attraverso gli abbattitori. Tra i prodotti sequestrati   salse e altri prodotti,per un totale di     35 chilogrammi di alimenti pronti all'uso. Nel circolo sono stati 50 i chilogrammi di generi alimentari sequestrati: in particolare antipasti e salse. 

 
Puglia maxi sequestro da parte del Corpo forestale di alimenti senza etichette e in cattivo stato di conservazione PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Febbraio 2013 22:50  |  Scritto da Redazione

 Gli uomini  del NIPAF e del Corpo Forestale dello Stato, in collaborazione con gli uomini dei comandi di stazione di Foggia, di Mattinata e di Ascoli Satriano, hanno sequestrato presso una nota azienda conserviera ( di cui non è stato reso noto il nome) prodotti alimentari scaduti e privi di etichetta.In tutto i militari hanno ritirato oltre 251mila kg di diversi prodotti fra cui 36mila confezioni di barattoli di conserve, contenenti pomodorini, carciofi sottolio, melanzane, olive, cetriolini, cipolline, funghi, marmellate e frutta sciroppata.

Il corpo forestale ha inoltre iscontrato, accatastati sul piazzale antistante l'azienda, oltre 400 fusti in plastica con capacità superiore ai 200 litri, contenenti pomodori, capperi, olive ed altri prodotti di vario genere fortemente alterati. E poi ancora, cassoni in plastica, fusti in metallo, rifiuti carbonizzati, scarti da demolizione e vecchi pneumatici. Rinvenuti anche rifiuti pericolosi come bottiglie di cloroformio e nitrobenzene,
 
Sequestrato merce in un ristorante di padova PDF Stampa E-mail
Domenica 10 Febbraio 2013 21:16  |  Scritto da Redazione

 I militari dei Nas di Padova hanno sequestrato circa un quintale di alimenti scaduti. Luogo del sequestro   è il ristorante Gustò di corso Stati Uniti. I militari del nucleo anti sofisticazione hanno trovato würstel, piadine, sugo di carne, brioche e hamburger con la data di scadenza non regolare. il sequestro è stato contestato dal legale rappresentate della struttura che ha affermato che «Il cibo non era scaduto» sottolinea Gabriella Chimento, legale rappresentante, «i carabinieri del Nas hanno fatto un normale controllo e hanno rilevato un difetto nell’etichettatura dei prodotti. In sostanza c’erano alcuni pacchi di würstel in cui la data di scadenza era antecedente a quella di confezionamento. Dunque si tratta di un chiaro errore di etichettatura. Gli alimenti sono sono ancora qui da noi e sono a disposizione dell’Usl nel momento in cui i tecnici verranno a fare i prelievi e le verifiche. 

per elggere tutto l'articolo http://mattinopadova.gelocal.it
 


<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 Succ. > Fine >>

Pubblicità

Pubblicità

Banner